>News
Il transumanesimo scientista dei Galileiani
di X

Sulla spinta di un nucleo dell'Università di Padova nasce una nuova comunità di ricercatori e visionari afferenti al movimento transumanista. Il loro scopo? Portare al centro del dibattito politico e all'attenzione dell'opinione pubblica i temi della ricerca scientifica.

Un'intenzione nobile e condivisibile, quella che muove questa branca di giovani ricercatori afferenti all'AIT a organizzarsi in comunità, darsi un codice e impegnarsi a favore di questa causa nelle sedi opportune: valorizzare in tutti i modi la ricerca italiana e sensibilizzare la gente e le istituzioni alle sue tematiche e problematiche. Loro sono i Galileiani e il nome che si sono dati non appare inappropriato. Al momento potete tenervi aggiornati sulla loro attività consultando le pagine del loro blog ufficiale, da cui riporto il testo integrale del manifesto ufficiale.

Annunciamo la nascita dei galileiani.
I galileiani nascono come corrente scientista del movimento transumanista. Sentiamo l'esigenza di fondare un indirizzo transumanista che ponga l'accento principalmente sulla ricerca scientifica e sulle ricadute tecnologiche che essa produce. La trasformazione postumana e tutti i benefici che ne derivano possono essere ottenuti solamente grazie alla tecnoscienza e quindi è in tal senso che dobbiamo concentrare le nostre energie.
Riteniamo che il transumanesimo debba basarsi su previsioni e tecnologie affidabili e rispettare i criteri della rigorosità scientifica. Inoltre, sentiamo la necessità di un più stretto rapporto con il mondo scientifico accademico.
Col tempo, la tecnoscienza futura ci metterà di fronte a pericoli progressivamente maggiori; solamente una ricerca libera e una società informata saranno in grado di fronteggiarli adeguatamente.
Noi non *crediamo* a priori in verità rivelate, noi utilizziamo la scienza basandoci sul metodo sperimentale, confrontando la realtà con modelli matematici e simulazioni al computer, quando possibile.
Sosteniamo una scienza libera e non asservita al potere di una oligarchia di sorta, né inquinata e dirottata da ideologie politiche e religiose. La scienza deve progredire per aiutarci a formulare un pensiero indipendente e privo di pregiudizi. Per questo il nostro movimento si pone al di sopra del sistema dei partiti e del loro pensiero e, da questa posizione, estrae dal contesto politico odierno le idee migliori e ne aggiunge di nuove, cercando di dar loro una forma valida in un vero contesto attuale.
Le correnti ideologie politiche sono antiquate: la tecnica e la scienza si sono evolute più velocemente di loro. Per far fronte al mondo che cambia costantemente, sotto la spinta dell'innovazione, è necessario valutare attentamente lo sfruttamento delle scoperte e delle invenzioni e non escluderle aprioristicamente, come invece vorrebbe il modo in voga di affrontare il cambiamento, come soluzione facile al progresso.
Il sapere scientifico oggi è lungi dall'essere completo ed esaustivo. E' fondamentale, quindi, incoraggiare la ricerca ed essere di mentalità aperta. Tuttavia, le innovazioni concettuali devono essere solide, supportate da prove, in grado di effettuare previsioni verificabili, prima di essere accettate dalla comunità.
Il nostro scopo è quello di promuovere, diffondere, incentivare la ricerca scientifica e di rendere possibili le innovazioni tecnologiche. In questo momento il meme transumanista si sta diffondendo e sta entrando nel dibattito pubblico e nei circoli intellettuali. Riteniamo dunque sia giunto il momento di passare all'azione e di dare maggior visibilità al movimento transumanista. Vogliamo introdurre concetti esplicitamente transumanisti nel dibattito culturale e scientifico, ampliandone il più possibile le discussioni.

AGGIUNGI UN COMMENTO

Per inserire un commento indica 1) un nome o pseudonimo; 2) inserisci il tuo commento; 3) inserisci la parola che coincide con quella mostrata dall'immagine. Commenti più lunghi di duemila caratteri non saranno accettati.

Nome:

E-mail:

URL:

Commento:

Inserisci la parola: