>Archivio articoli
Nexian Brainware
Fernando Fazzari anticipa in questo articolo la sua prossima inchiesta sullo stato della scuola italiana alla luce della recente riforma, analizzando gli effetti della precarietà e il suo contributo nel plasmare il nostro senso del futuro.

More Than Inhuman…

di Salvatore Proietti

Indimenticato autore Marvel e non solo, Jack Kirby ha attraversato la storia del fumetto, ha inflenzato un esercito di successori e ha disvelato un vero e proprio labirinto di porte sull'immaginario. Nel nuovo appuntamento con il Lettore Caotico, Salvatore Proietti rende omaggio alla sua opera e alle onde concentriche che ha sollevato nel mare del fantastico, a partire dal fumetto della cosiddetta silver age, fino ad approdi inattesi.
Una riflessione sullo stato della fantascienza italiana condotta da Sandro Battisti e Giovanni De Matteo, pubblicata per la prima volta su Fantascienza.com alla fine del 2009. Al di là della sua valenza come istantanea di una fase precisa del movimento connettivista, per la chiarezza delle posizioni espresse in merito al ruolo dei connettivisti e non solo, abbiamo ritenuto che meritasse una riproposizione.

Trekker 2.0.10!

di Giancarlo Manfredi

Giancarlo Manfredi, scrittore post-cyberpunk, grande appassionato di fantascienza televisiva e curatore dello storico sito Webtrek Italia, rivisita i temi di un articolo scritto qualche anno fa per Next con una nuova riflessione sul ruolo giocato dalla serie di Gene Roddenberry e dai suoi successivi upgrade nell’immaginario collettivo nostrano. - X/SP
Dall’indignazione distopica all’apertura utopica: nell’epica fantascientifica di Il quinto principio, il ritorno su Urania di Vittorio Catani, un maestro della fantascienza italiana. Visionario, raffinato e duramente politico, il romanzo è non solo un punto d’arrivo ma – speriamo – un punto di ripartenza: per la SF italiana, un’opera cardine.
In questo articolo incentrato su uno dei racconti più vividi del maestro australiano della hard science fiction, Andrea Bernagozzi (astronomo presso l’Osservatorio della Val D’Aosta, autore nel 2007 di La fantascienza a test) dimostra come sia possibile coniugare le istanze del gioco intellettuale legato all’attualità scientifica con la critica sociale e la denuncia civile. - X/SP
Prosegue la carrellata sui concerti che si sono tenuti in Italia in un momento storico che vedeva già decadere la New Wave e affermarsi soprattutto il Dark (o Gothic) e la scena Industrial, insieme a tanti altri sottogeneri. Dopo il 1984, facciamo un salto in avanti, al 1990...
Un romanzo distopico su un ipotetico riflusso autoritario dell’America della guerra al terrorismo: immaginario di genere e cautionary tale si fondono in questo aggiornamento di 1984 rivolto alle nuove generazioni.
Prima edizione di Next Station dopo la sua ristrutturazione in webzine. Tracciamo rapidamente le direttive per la nuova rotta che è nostra intenzione seguire.
Giovanni De Matteo & Salvatore Proietti

Tanti ovest, senza ovest

di Salvatore Proietti

Per stavolta, un’auto-introduzione. Io leggo tanto, me lo dicono continuamente. Credo sia vero. Leggo molto, per lavoro e per piacere. Non sempre pare un complimento: oltre all’eccessiva quantità, il punto sembra essere che leggo in maniera caotica, disordinata. Quest’ultima cosa è senz’altro vera.